lunedì 22 febbraio 2021

Alessandra Cotoloni Taxi Milano25 In viaggio con zia Caterina, una rivoluzionaria dei nostri tempi Prefazione di Simone Cristicchi Postfazione di don Luigi Verdi

                                     https://campaign-image.eu/zohocampaigns/17925000008066306_zc_v36_foto_papa_copertina.jpg

Caterina Bellandi, ovvero zia Caterina, è la famosa tassista di Firenze conosciuta in Italia e nel mondo per la sua opera di assistenza ai bambini malati di tumore che lei accompagna con allegria e leggerezza nel proprio taxi colorato e pieno di peluche all’ospedale Meyer di Firenze. 

Salita sul magico taxi, l’autrice ha avuto modo di vedere zia Caterina all’opera in mezzo ai bambini, che lei chiama Supereroi, seguiti, coccolati e anche disegnati sulla carrozzeria. Zia Caterina racconta la sua storia partendo dall’inizio della sua avventura, quando Stefano, il suo grande amore scomparso troppo presto, le lasciò in eredità il proprio strumento di lavoro: il Taxi Milano25.

Tra gli episodi salienti l’incontro con Padre Bernardo di San Miniato al Monte di Firenze, il Clown dottore Patch Adams che l’ha voluta con sé in Russia e il viaggio da poco concluso in Thailandia, dove ha conosciuto la vita e i problemi della realtà infantile del mondo asiatico.

ALESSANDRA COTOLONI è nata a Siena, dove vive e lavora come architetto e responsabile dell’ufficio UNESCO del Comune di Siena. Pubblica il suo primo libro L’anima sgualcita nel 2015, a cui faranno seguito gli altri romanzi Doppiopetto blu, Femmina terra, Diario di pietra (selezionato per il Premio Strega 2019), Saltarello, la raccolta poetica Con le ali spiegate e Con gli occhi aperti, una sorta di autobiografia dello scrittore senese Federigo Tozzi.


Alessandra Cotoloni, Taxi Milano25, In viaggio con zia Caterina, una rivoluzionaria dei nostri tempi, Edizioni San Paolo 2021, pp. 176, euro 16,00


                                                    Giò Di Giorgio


GRUPPO EDITORIALE SAN PAOLO

Via Giotto, 36 - 20145 Milano (MI) tel. 02.48.07.1 - fax 02.48.07.23.95 - www.gruppoeditorialesanpaolo.it

giovedì 18 febbraio 2021

Il cortometraggio diretto da Emanuele Pecoraro, prodotto da Angelo Bassi e realizzato da Pierfrancesco Campanella, premiato al Festival dei Castelli Romani.

 


        Menzione speciale al CROFFI per “La goccia maledetta”

La prestigiosa rassegna, giunta alla quarta edizione nel 2020, con la direzione artistica di Antonio Flamini e la presidenza di Marco Di Stefano, a causa delle restrizioni da Covid 19, lo scorso ottobre non ha potuto organizzare la consueta serata di gala a Palazzo Chigi di Ariccia per le premiazioni . 

Visto il perdurare del periodo di “prudenza”, si è deciso di procedere alla consegna delle targhe a Roma, in una location alla Balduina, con tutte le precauzioni del caso, convocando i premiati a scaglioni ed evitando così qualunque tipo di assembramento. 



Madrina dell’insolito evento, la splendida Nancy Brilli, mentre tra i premiati a vario titolo sono intervenuti tra gli altri Isabel Russinova con Rodolfo Martinelli Carraresi, Andrea Roncato, Elisabetta Cavallotti, Elisabetta Pellini, Maria Grazia Nazzari, Adelmo Togliani, Sofia Bruscoli ed Eliana Miglio. Oltre a Pierfrancesco Campanella ed Emanuele Pecoraro, rispettivamente produttore esecutivo e regista del corto “La goccia maledetta”, interpretato da Nadia Bengala, Lorenzo Lepori e Francesca Anastasi



Un inquietante noir sulla drammatica tematica della non accettazione dell’abbandono coniugale, argomento quanto mai attuale come dimostrano numerosi “fattacci”, balzati di recente ad alimentare la cronaca nera. Da sottolineare che “La goccia maledetta” è un’opera pluripremiata, considerato che ha già fatto incetta di riconoscimenti al Festival di Siviglia, al Terra di Siena Film Festival e nientemeno all’Hollywood Blood Horror Festival!

                                                      Giò Di Giorgio


venerdì 12 febbraio 2021

SAN VALENTINO INSIEME A MARIO CASTELNUOVO

                                          

Testo alternativo

Domenica 14 febbraio 2021 – Ore 19:00

GUARDALALUNANINA

 

Un’ora d’amore tra racconti, musica e sentimenti in diretta streaming per

LA FIERA DELLE PAROLE

 

https://www.facebook.com/lafieradelleparole

                         https://www.youtube.com/user/FIERADELLEPAROLE

Un San Valentino speciale per il poeta dell’amore che nelle sue canzoni di una lunga carriera ha infuso il sentimento nobile in diverse storie e forme. Domenica 14 febbraio alle ore 19:00 Mario Castelnuovo festeggerà così la festa degli innamorati offrendo il suo racconto d’amore tra parole e musica per il nuovo appuntamento in streaming de “La fiera delle parole”, che si potrà seguire sulla pagina FB e sul canale YouTube ufficiali. Una doppia speciale ricorrenza per l’autore di indimenticabili brani musicali e di tre libri che proprio nel 2021 celebra il suo quarantennale di attività. Era il 1981, infatti, quando uscì il suo primo singolo, Oceania al concorso delle nuove voci organizzato a "Domenica In" da Pippo Baudo... A distanza di tanti anni il cantautore ha composto molti memorabili successi tra cui i “must” Sette Fili Di Canapa e Nina, molti dei quali sono stati raccolti nel suo primo DVD live, uscito da alcuni mesi e prodotto da azzurramsic. L’etichetta discografica che ha anche editato la prima autobiografia di Mario, Guardalalunanina, un racconto autobiografico a tutto tondo con alcuni gustosi aneddoti personali e artistici che hanno segnato la sua vita.

Ad introdurre ed interloquire con il musicista sarà Giuseppe Lopizzo, per ripercorrere a ritroso e scavare nella personalità e nello stile di un uomo poliedrico che ha alternato il suo percorso cantautoriale con le attività di acquarellista e scrittore: nel 2008, con Il badante di Che Guevara (Salerno editore) e nel 2018 con La mappa del buio (Castelvecchi).

Una penna i cui contenuti verranno fuori dalla stessa conversazione della serata, alternati da esibizioni live, in diretta dalla sua abitazione, di brani voce e chitarra, e dalla messa in onda dei video relativi alle sue due ultime canzoni: Guardalalunanina, omaggio alla figlia nell’incantevole racconto dell’atto del suo parto e della donna che l’ha messa al mondo in una suggestiva Città eterna, e Stanotte ho fatto un sogno, dedicato ai suoi indispensabili genitori, grazie ai quali gli è stato permesso di volare e sognare senza mai alcun impedimento.

L’incontro sarà sempre visibile, nei giorni a seguire, sul sito ufficiale della rassegna: https://www.fieradelleparole.it/

La direzione artistica della manifestazione è a cura di Bruna Coscia.

Azzurra Music Srl

Piazza Carlo Alberto, 29 – 37010 Pastrengo (VR)

Capitale Sociale € 103.000 (int.Vers.)

Tel. +39-045-6770495  Fax +39-045-6770497

info@azzurramusic.it        

www.azzurramusic.it

 

Ufficio stampa: Elisabetta Castiglioni

+39 328 4112014 – info@elisabettacastiglioni.it

                                              http://www.elisabettacastiglioni.it/


                                                           Giò Di Giorgio



NOA il nuovo singolo MY FUNNY VALENTINE Noa – voce Gil Dor – chitarra da oggi online su tutte le piattaformi digitali

 

Esce oggi, venerdì 12 febbraio 2021 "My funny Valentine", il nuovo singolo di Noa! La cantante israeliana di origine yemenita, artista internazionale conosciuta nel corso di oltre 30 anni di carriera per la sua eclettica produzione musicale, ha scelto stavolta il jazz per comunicare un messaggio universale, l'Amore! Quello vero, sincero, senza artifici o giochi di parole, quello sensibile e semplice, che in questo ambito l'artista esprime vocalmente nella sua essenzialità, con una retta linea di voce e chitarra. E non poteva farlo senza Gil Dor, chitarrista con cui ha condiviso palchi e contesti differenziati: insieme hanno realizzato questo video all'interno del suo studio di registrazione, in totale lockdown. Il singolo precede l'album "Afterallogy": un titolo che evoca il tempo di riflessione provocato dall'isolamento a cui ci ha sottoposto questo delicato momento storico, un'epoca di transizione che ci inviata a guardare indietro per cercare il senso del nostro presente. Ma dopo tutto ("After all") alle incertezze dei tumulti odierni si sovrappone la forza senza tempo dei più grandi classici del jazz, dalla musica afroamericana a Broadway, che saranno ripercorsi nell'intero progetto discografico in uscita il 30 aprile 2021.



Ufficio stampa: Elisabetta Castiglioni

+39 328 4112014 – info@elisabettacastiglioni.it

http://www.elisabettacastiglioni.it/

 

Booking & Management per l’Italia: Pompeo Benincasa

                                           +39 342 3263336 - pompeo.benincasa@gmail.com

                                                                        Giò Di Giorgio



martedì 9 febbraio 2021

L’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici crea il suo primo fondo di fumetti

 

In occasione dell’Anno del fumetto, l’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici è felice di annunciare l’acquisizione di 276 fumetti in lingua francese, che preludono alla creazione di un fondo dedicato che riunirà quasi 200 autori e autrici internazionali.

 

Nell'ambito di questa operazione, l'Accademia di Francia a Roma si è avvalsa della consulenza della Cité internationale de la bande dessinée et de l'image d'Angoulême (CIBDI) per la selezione dei titoli, e della Librairie française de Rome Stendhal per la fornitura delle opere.

 

In questa occasione, l'Accademia desidera riaffermare il suo sostegno agli autori, alle autrici e a tutti gli attori che operano nel settore del libro e contribuire alla diffusione della nona arte in tutta la ricchezza delle sue espressioni narrative e grafiche. L'Accademia continua  così il suo impegno a favore della creazione contemporanea, in un processo di convergenza e apertura verso ogni forma artistica, di cui il linguaggio della “bande dessinée” non fa eccezione. Il fumetto, la letteratura e le arti visive continuano anzi a mantenere un fecondo dialogo reciproco e a comporre nuove estetiche che luoghi pionieristici come le residenze d’artista vogliono incoraggiare.

 

La selezione pilota di questo nuovo fondo porta in primo piano autori e autrici, illustratori e illustratrici di diversa provenienza e disciplina, facendo dialogare i grandi nomi del fumetto con artisti più di nicchia. Fra questi, gli ex borsisti di Villa Medici François Olislaeger (autore e disegnatore di fumetti, 2019-2020), Lancelot Hamelin (scrittore, 2016-2017), Anne-Margot Ramstein (illustratrice, 2015-2016) e Mathias Énard (scrittore, 2005-2006), ma anche gli ex residenti Catherine Meurisse (autrice e disegnatrice di fumetti, 2015), Isabelle Boinot (artista e illustratrice, 2020), Matthias Lehmann (autore di fumetti, 2020), Régis Lejonc (illustratore, 2019) e Carole Chaix (illustratrice e disegnatrice, 2018).

 

Questo nuovo fondo integrerà le collezioni della biblioteca dell'Accademia, già ricca di 37.300 volumi tra cui alcuni fumetti (con opere di ex residenti ed ex borsisti come per esempio Jul, Eugène Riousse, Lisa Bresner…), ed ambisce ad essere progressivamente completato con i progetti dei borsisti, dei residenti, degli artisti ospiti, dei ricercatori e ricercatrici che soggiornano alla Villa, con opere provenienti dalla rete francese a Roma (École française de Rome, Institut français Italia) e dal pubblico esterno di lettori della biblioteca.

 

Tale iniziativa si pone in continuità con le azioni già intraprese dall’Accademia di Francia a Roma per sostenere la creazione di fumetti: nell'ottobre 2019, l’Accademia e la Cité internationale de la bande dessinée et de l'image di Angoulême hanno dato vita ad una residenza di creazione volta ad accompagnare progetti innovativi di autori e autrici di fumetti. Questo programma di residenza, realizzato in collaborazione con la Société des Auteurs dans les Arts graphiques et plastiques (ADAGP), ha permesso di accogliere a Villa Medici nel 2020 Isabelle Boinot e Matthias Lehmann. Quest’ultimo ha potuto lavorare al suo progetto intitolato Chumbo, la storia di una cronaca familiare durante gli anni di piombo della dittatura in Brasile, tra il 1968 e il 1973 (di prossima pubblicazione per Casterman). Da parte sua, Isabelle Boinot ha perseguito il suo progetto intitolato Toshiyori, un saggio grafico che racconta le sue esperienze e le sue osservazioni sulla società giapponese sotto forma di repertorio etnografico.

 

Testo alternativo

Académie de France à Rome — Villa Médicis

Direttore: Sam Stourdzé

 

                                                Sito web ufficiale: villamedici.it

A proposito dell’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici
Fondata nel 1666 da Luigi XIV, l’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici è un’istituzione culturale francese avente sede dal 1803 a Villa Medici, villa del XVI secolo circondata da un parco di sette ettari e situata sulla collina del Pincio, nel cuore di Roma.

Ente pubblico dipendente dal ministero della Cultura francese, l’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici svolge tre missioni complementari: ospitare artisti e artiste, creatori e creatrici, storici e storiche dell’arte di alto livello in residenza annuale o per soggiorni più brevi; realizzare un programma culturale ed artistico che interessa tutti i campi dell’arte e della creazione e che si rivolge ad un vasto pubblico; conservare, restaurare, studiare e far conoscere al pubblico il proprio patrimonio architettonico e paesaggistico e le proprie collezioni.

L’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici è diretta da Sam Stourdzé.

Biblioteca dell’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici
Catalogo online: http://www.farnese.efrome.it/  
Per maggiori informazioni e prenotazioni in biblioteca: 06 67 61 263 o per e-mail all’indirizzo raffaella.carchesio@villamedici.it

Ufficio stampa: Elisabetta Castiglioni

+39 328 4112014 – info@elisabettacastiglioni.it

                                                           http://www.elisabettacastiglioni.it/


                                                         Giò Di Giorgio