mercoledì 12 febbraio 2020

LOVE WEEK AD EUROMA2 Selvaggia Lucarelli e Lorenzo Biagarelli, ospiti d’eccezione del Caffè Letterario di Roma



Roma, mercoledì 12 febbraio 2020. Euroma2 si anima di eventi per la settimana di San Valentino.Doppio appuntamento del Caffè Letterario diEuroma2: in occasione della Festa degli Innamorati, venerdì 14 febbraio alle ore 18:00, il Centro Commerciale ospiterà una coppia di autori molto nota sia sul web che nel panorama televisivo: l’autrice, giornalista e opinionista tv Selvaggia Lucarelli presenterà, con l’ironia che la contraddistingue, il libro “Falso in bilancia” (Rizzoli), insieme al suo compagno Lorenzo Biagiarelli, chef e foodblogger, autore del libro “Qualcuno da amare e qualcosa da mangiare” (De Agostini). Una presentazione a due, che vuole celebrare la coppia attraverso l’amore per la buona tavola e per i libri. L’incontro con il pubblico si terrà alle ore 18:00 presso il Centro Commerciale Euroma2, davanti alla Libreria Feltrinelli al 2° piano. Un appuntamento che promette di incuriosire e far sorridere perché affronterà il tema del rapporto che ognuno di noi ha con il cibo.

Dal 10 al 16 febbraio, Euroma2 ha inoltre lanciato il contest fotografico “La settimana dell’Amore”:per partecipare i candidati dovranno realizzare una fotografia o un selfie a tema amore e postarlosu Instagram come “Storia” o come “Foto”, utilizzando l'hashtag #euroma2. Una Giuria selezionerà gli scatti più romantici e divertenti.I primi tre classificati vinceranno una gift card Euroma2.
Infineper chi desideri immortalarsi“immerso nei cuori”, Euroma2 ha allestito una postazione a disposizione dei clienti fino al 16 febbraio 2020.
Biografie Autori del Caffè Letterario:      
                                                                                          
Selvaggia Lucarelli è scrittrice, giornalista per “Il Fatto Quotidiano” e protagonista di numerosi programmi tv, tra cui Ballando con le stelle. Dai suoi profili social e sulla prima pagina del “Fatto” scrive con tagliente ironia di politica, media, costume e società. Con Rizzoli ha pubblicato il romanzo Che ci importa del mondo (2014), Dieci piccoli infami (2017) e Casi umani (2018).
LorenzoBiagiarelli. Nato a Cremona e cresciuto a Senigallia,si è poi trasferito a Milano. Per tanti anni ha vissuto di musica. Da quando ha scoperto la passione per la cucinasperimenta, elabora e soprattutto racconta,sul suo Blog e attraverso i social network, le sue esperienze culinarie.Viaggiando ha trovato non solo nuove culture, ma nuove ricette. Nel 2019 ha partecipato come giurato/conduttore al programma di Real Time “Cortesie per gli ospiti” affianco a Michela Andreozzi e Max Viola.


Ufficio stampa Elena Matteucci

                                                                      Giò Di Giorgio

martedì 11 febbraio 2020

A Roma girato il nuovo videoclip "Dolce vita" cantato da Ryan Paris e la Guest-Star Samantha Fox con il mitico Salutatore, Kristian Paoloni nel ruolo di Domatore.


Set segreto l'altro giorno al Gianicolo al fontanone, il nuovo video clip Dolce Vita cantato da Ryan Paris con la Guest Star icona anni 80 Samantha Fox nel video clip Kristian Paoloni Il Salutatore nei Panni del Domatore delle Gattine Romane le Modelle Salome Rodriguez e Veronica Panzera, Fabrizio Pacifici e Marcello Cuicchi nei panni di "Guardie e Ladri" e con la partecipazione del protagonista del videoclip di Calcutta "Paracetamolo" Angelo Cipriani e altri personaggi Felliniani.











sabato 8 febbraio 2020

Per il giorno di San Faustino…. AMORE TUTTO LACRIME E SOSPIRI Ovvero: i Single (per scelta propria o dell'altro) di Shakespeare

Image


Sabato 15 febbraio 2020 - Ore 19:00
Caffé letterario
via Ostiense, 95 - 00154 Roma

Ingresso: € 20 (incluso cena a buffet illimitato con un cocktail)
Info e prenotazioni: press@elisabettacastiglioni.it


Da Romeo e Giulietta fino ad Antonio e Cleopatra l'opera del Bardo é costellata di grandissimi amori. E di grandissime coppie. E gli altri? I single? Quelli che a S. Valentino restano a casa con la bocca asciutta? Gli spasimanti rifiutati, i traditi, i single "per scelta" propria... o dell'altro? Enrico Petronio - esploratore shakespeariano altrimenti conosciuto come "lo zio Willy" - dedica una serata speciale a tutti i cuori spezzati, induriti, abbandonati, i prigionieri sospirosi nel proprio orgoglio, tutti i cuori solitari piú lacrimosi, gli scapoloni imperituri, le fuggiasche, i cinici scettici, i sessuomani che non si vogliono impegnare. Perché l'amore non é solo tonnellate di baci Perugina e glicemia poetica, ma anche "un verme che meravigliosamente ti rode dentro". Tra spasimi, risate, condivisioni e autoriflessioni, nel giorno di San Faustino (e non a caso), ovverosia sabato 15 febbraio, alle ore 19:00 lo zio Willy (mentore dell’omonimo blog che da anni scuote la rete su temi di approfondimento shakespeariano) si districherà per il palco del Caffè Letterario di Roma alla ricerca del sentito (o mentito) amore, solitario e (s)coppiato. Un evento condito da un’aperi-cena e seguito, per chi volesse rimanere (o reagire in musica ai propri tormenti amorosi interiori) dal concerto dei Breath ‘n Soul.


Ufficio stampa: Elisabetta Castiglioni
+39 328 4112014 – info@elisabettacastiglioni.it

Giò Di Giorgio

venerdì 7 febbraio 2020

Borsa Internazionale del Turismo (FIERAMILANOCITY, Viale dell'Arte, 20149 Milano)

Image


Per chi di voi sarà alla Borsa Internazionale del Turismo (FIERAMILANOCITY, Viale dell'Arte, 20149 Milano) vi ricordo l'appuntamento con la presentazione del FestivalFlorio di Favignana 2020 (ottava edizione).
All'incontro, in programma domenica 9 febbraio alle ore 11:00 presso il Padiglione 3 stand A27/ B24 (Regione Sicilia) parteciperanno il sindaco di Favignana, Giuseppe Pagoto, il direttore artistico del festival, Giuseppe Scorzelli e il neo direttore dell'Area Marina Protetta Isole Egadi, Salvatore Livreri Console.
Seguirà un aperitivo siculo ad hoc!
Vi aspettiamo e vi ricordiamo che per accreditarvi (se non l'avete già fatto è necessario registrarsi al sito delle BIT al seguente link:

Image


Ufficio stampa: Elisabetta Castiglioni
+39 328 4112014 – info@elisabettacastiglioni.it

Giò Di Giorgio


L’arte multimediale sbarca nella Capitale - L’Istituto Culturale Coreano inaugura, il 25 febbraio, la mostra “From the Past”: tre sale per parlare della cultura coreana passata, presente e futura, attraverso la tecnologia


La mostra “From the Past” si presenta formalmente come una moderna rassegna di arte multimediale, ma la peculiarità si trova nel fatto che gli argomenti e le fonti delle opere provengono da patrimoni culturali tradizionali della Corea.

Vale a dire che le opere sono nate ispirandosi al passato, reinterpretate attraverso la tecnologia culturale corrente, le arti multimediali, e racchiudono l’intento di mostrare la potenzialità della cultura tradizionale nel futuro all’interno della continuità del tempo. Un’altra peculiarità di questa mostra si trova nell'interazione degli spettatori i quali, diversamente dalle mostre tradizionali, sono coinvolti in una partecipazione diretta e pratica: in questo modo viene sottolineata l’importanza della comunicazione.

I contenuti temporali vengono collocati nello spazio e in questo spazio, attraverso il ciclo di comunicazione delle persone, gli spettatori si avvicineranno e comprenderanno in modo naturale le culture tradizionali della Corea. La rassegna è strutturata in tre sale tra passato, presente e futuro, dove contenuti temporali sono stati collocati in uno spazio. La sala centrale rappresenta la sala del passato dell’artista Junghwan Sung, nella quale si può fare esperienza delle culture tradizionali della Corea attraverso la pittura tradizionale e la pittura buddista. Pitture tradizionali dei celebri pittori Hong-do Kim (1745-1806?) e Yun-bok Sin (1758- ?) del periodo Joseon saranno resi visibili agli spettatori attraverso grafiche tridimensionali e tecniche di animazione e sarà possibile ascoltare strumenti tradizionali coreani con un semplice tocco dello schermo. Non mancherà l’occasione di incontrare l’”Avalokitesvara dalle mille braccia”, una reinterpretazione tridimensionale dell’omonimo dipinto buddista del periodo Goryeo, il quale, con i suoi mille occhi e mille braccia, beneficia tutti gli esseri.

 La sala 1 rappresenta la sala del presente “From the Past” dell’artista Seung ku Han, dove all’interno si potrà provare a suonare il Buk, uno degli strumenti tradizionali coreani tutt’ora utilizzato, e interagire personalmente per scoprire l’Hanbok (abito tradizionale coreano) indossato dagli antichi funzionari all’interno dei ritratti.
In particolare il “Networked Identities”, opera di arte multimediale, esteriormente rende possibile un’esperienza diretta dello strumento coreano mentre interiormente permette di concentrarsi nell’atto rituale del suonare lo strumento, scomponendo così il proprio ego. Poi riprendendo nuovamente a suonare, si riempiono gli spazi vuoti dell’ego scomposto con nuovi aspetti del presente.
 La sala 2 rappresenta la sala del futuro “From the Past” del gruppo di artisti di arte multimediale Le Congpoje. In questo spazio essi hanno reinterpretato il mondo del celebre letterato Jeong-hui Kim (1786-1856), del periodo Joseon, attraverso un linguaggio futuristico di video e suoni interattivi. In particolare, la bellezza delle forme ritrovata nelle opere principali dell’artista, “Yu Hee Sam Me” e “Gye San Mu Jin”, viene collegata con la bellezza delle forme dell’alfabeto coreano rendendole visibili in uno spazio tridimensionale. Inoltre, i suoni che riempiono gli spazi di allestimento, attraverso diversi processi di cambiamento della proprietà dei materiali, esprimono la filosofia artistica dell’artista Jeong-hui Kim che valica i limiti dei ricordi del passato e si collega al futuro.

  Ufficio stampa mostra: Lucilla Quaglia 338.7679338 lucillaquaglia63@gmail.com

Inaugurazione mostra “From the past” – 25 febbraio 2020, ore 19. Periodo mostra “From the past” – 26 febbraio – 26 marzo 2020. Istituto Culturale Coreano, via Nomentana 12 Lunedì – giovedì 10,30 – 20. Venerdì 10,30 – 18.                          Ingresso gratuito

              Giò Di Giorgio