mercoledì 18 ottobre 2017

“MilleVoci Napoletane” programma televisivo, ideato e realizzato dal produttore regista Gianni Turco.


Anche quest’anno il regista produttore Gianni Turco fedele alla sua terra natia ha trasvolato l’oceano come fa da anni, per realizzare il programma tv “MilleVoci Napoletane” che andrà in onda su oltre 180 emittenti nazionali ed estere ,una kermesse canora con tanti interpreti sia Italiani che Napoletani. 
Per questa edizione ha presentare la kermesse canora è stato scelto, l’attore Romano il simpatico e poliedrico, in sfavillante giacca rossa,Gabriele Marconi coadiuvato dalla chantosa napoletana, l’ammaliante Grazia Guerra, il tutto realizzato nella famosa discoteca “Satiricon” di Aprilia. 



Ospiti d'eccezione lo storico gruppo dei Milk and Coffee, sempre bravi ed attuali.




Tanti i partecipanti di questa edizione:Daphne Barillaro, Francesco Leone, Gianni Davoli, Gianni Drudi, Grazia Guerra, I vicolo Spiox, il duo Isabella e Mariano,Lorenza Bettarelli, Mario Maglione, Monica Fiorentino, Nunzio Milo, Riccardo Antonelli, Stefania Cento e Rita Rondinella. 

Tutti interpreti di grande spessore ognuno con il suo stile e la sua personalità, un plauso a tutti per l’impegno e la partecipazione, però consentitemi di ringraziare in particolar modo una cantante dal cognome altisonante, Rita Rondinella, che mi pregio di rappresentarla come press office da qualche mese,nipote del grande Giacomo e Luciano, il mio amico ultra decennale il mitico Mario Maglione sia per la sua sempre magica voce,sia per il suo successo che riscuote in tutto il mondo, Nunzio Milo, per la sua eleganza e la struggente interpretazione.
Insomma una giornata dedicata alla canzone classica Napoletana, che per quelli come me, che vivono lontani da questa magica ed unica città, diventa una boccata di ossigeno e non solo.  
Un grande apprezzamento va fatto a gli interpreti non napoletani, una per tutti; la show girl Stefania Cento per anni al fianco di Paolo Limiti su Rai 2, esperienza e qualità, e così tutti gli altri. 

Poi sarete Voi da casa a giudicare i vari ospiti e loro interpretazioni il programma andrà in onda su tante emittenti, prima o poi Vi capiterà di vederlo. 

Dulcis in fundo un grazie a Gianni Turco, per avermi invitato, un uomo che vive tra il Brasile e l’Italia,che con caparbietà, esperienza e ostinazione, porta avanti da anni un Evento come “MilleVoci” nonostante le problematiche e le difficoltà che comporta la realizzazione di un programma televisivo. 

Foto By Patrizio Vaiuso 

      Giò Di Giorgio























Caso Weinstein, Asia Argento annuncia: «Vado via dall'Italia»

«Tornerò in Italia in vacanza. Non vado via subito, ma non vedo cosa ci sto a fare in Italia adesso, tornerò quando le cose miglioreranno per combattere le battaglie con tutte le altre donne».


Lo annuncia Asia Argento nell'intervista esclusiva registrata da Berlino con Bianca Berlinguer, mandata in onda a #Cartabianca stasera su Rai3, dove l'attrice è tornata sulla violenza subita da Harvey Weinstein e degli attacchi ricevuti dal web e da parte della stampa per la sua denuncia. «Sono a Berlino perché avevo bisogno di andarmene un pò dall'Italia, dove il clima di tensione è abbastanza pesante su me e sulla mia famiglia, avevo bisogno di respirare», Una donna con un suo punto di vista personale viene definita spesso o troia o pazza, io non mi sento nessuna di queste cose. Son una mamma, una donna che lavora e paga le tasse, ho persone che mi vogliono bene, mi sento una donna libera finalmente». Per anni «a causa del fatto di non essere riuscita a scappare, di non aver avuto il coraggio di denunciare, mi sono sentita in colpa. Ci ho messo tantissimo tempo anche a dirlo a mia madre. Mentre a mio padre e a mia figlia (che ha 16 anni, ndr), l'ho detto solo ora». Parlando dei tanti attacchi subiti sul web l'attrice ha replicato a chi l'ha accusata di aver cercato una scorciatoia per fare carriera. «Non ho avuto nessun favore. Non mi fa piacere stare qua a parlare di queste cose, il mio unico potere è stato dire di no alle proposte di regali e di film che arrivavano da Weinstein, non ho più fatto provini o letto un copione per loro». Lei è stata «messa in una strettoia, non ho cercato una scorciatoia. Asia Argento ha anche confermato di aver subito altre molestie sessuali nel corso della sua carriera: «non ho bisogno di fare i nomi, perché in Italia c'è la prescrizione. Anche se li denunciassi non avrei nessun potere giuridico contro questi uomini, ma l'ho comunque detto per sostenere altre donne nel denunciare». Comunque per ribellarsi alla mancanza di rispetto verso le attrici nel campo del cinema «per tanti anni ho smesso di recitare. E i momenti più belli in questo mestiere li ho vissuti facendo la regista». 

 Daniela Dal Lago

lunedì 16 ottobre 2017

PROIEZIONE “L’AMANTE PERFETTA” A CINECITTA’ WORLD


E’ tornato dietro la macchina da presa il regista Pierfrancesco Campanella, noto al pubblico per film thriller molto discussi come “Bugie rosse” e “Cattive inclinazioni”. Stavolta Campanella si è cimentato nel cortometraggio “L’amante perfetta”. L’anteprima romana del corto si è tenuta l’altro giorno al Teatro 4 diCinecittà World, nell’ambito della prestigiosa manifestazione “Saturno Film Festival”.
L’amante perfetta”, una produzione di Angelo Bassi per Mediterranea Productions, è la storia di un giovane dei giorni nostri, costretto a vivere di espedienti, che ha un “particolare” rapporto con una velenosissima vedova nera, che custodisce illegalmente in casa, al punto da trascurare la compagna. Quando però il ragno sparisce dalla sua teca, il protagonista entra in crisi fino alle conseguenze più estreme. Un’opera molto originale, decisamente sopra le righe: in pratica una metafora dei giorni nostri, dove i rapporti umani sono sacrificati dall’uso sconsiderato dei moderni mezzi di comunicazione.
I protagonisti del lavoro sono la splendida top-model internazionale Alessia Piovan, che vanta già diverse prove sul grande schermo (ad esempio il film “L’amore fa male”), la modella proveniente dall’est Magda Lys e il promettente attore Nicholas Gallo. Quest’ultimo, bellissimo e molto bravo, è figlio d’arte (i suoi genitori sono il produttore cinematografico Enzo Gallo e l’attrice e regista Mirca Viola).

Nicholas non è però il solito figlio d’arte che sfrutta il nome e le conoscenze dei genitori famosi: ha alle spalle anni di studio e di gavetta prevalentemente in teatro, senza disdegnare cinema e televisione. Presenti all’anteprima, tra gli altri, oltre naturalmente a Pierfrancesco Campanella e al principale interprete maschile, anche lo sceneggiatore Lorenzo De Luca (che ha firmato in passato molti film campione di incasso con Massimo Boldi e Christian De Sica), il montatoreAniello Grieco, il supervisore artistico Laura Camia, gli autori delle riprese del backstage Dimitri Sassone e Alessandra de Ruggiero, l’attore Massimiliano Toti (vice campione mondiale di body building), il capo elettricista Alessandro Picchi.
Una citazione particolare per la bravissima attrice Luciana Frazzetto che nel corto si sente ma non si vede, essendo la spiritosissima voce guida che accompagna il racconto cinematografico. Assenti giustificate le due protagoniste femminili: la Piovan si trova negli Stati Uniti per lavoro, la Lys latitante per motivi di salute.
Ospiti speciali l’attore-imprenditore Luca Datti, l‘attrice Ornella Giusto, il giornalista Antonello De Pierro, il regista Claudio Sestieri.
Al termine della visione, tutti i numerosi  intervenuti, insieme a Mariella Li Sacchied Amedeo Letizia, ideatori del “Saturno Film Festival” e al coordinatore Enzo Toto, si sono trattenuti per un brindisi di rito nella sala “Pezzi da Oscar”, creata dai fratelli Guido e Maurizio De Angelis, per gli amanti della “settima arte”.

L’amante perfetta”, cosa insolita per un corto, uscirà presto nelle sale cinematografiche di tutta Italia in abbinamento al docufilm lungometraggio  “I love… Marco Ferreri” dello stesso Pierfrancesco Campanella. Un sentito omaggio, quest’ultimo, al grande cineasta scomparso vent’anni fa e non abbastanza ricordato, in quanto testimonial di un cinema troppo scomodo e corrosivo. In fondo “L’amante perfetta”, commedia nera, dai toni surreali e grotteschi, in qualche modo si riallaccia alle tematiche care a Marco Ferreri.



Gabriella Sassone

venerdì 13 ottobre 2017

Si sposa la sorella della Pascale,fidanzata di Berlusconi,testimone di nozze a Ravello, Al Bano canta l’Ave Maria


Silvio Berlusconi è arrivato a Ravello sulla costiera Amalfitana in auto,dal Valico di Chiunzi e non in elicottero come era stato annunciato. Nel pomeriggio alle 16 sarà testimone di nozze di Marianna Pascale, sorella di Francesca, fidanzata napoletana di Silvio Berlusconi. 

Entrambe le sorelle sono a Ravello da un paio di giorni per gli ultimi preparativi della cerimonia nuziale celebrata con rito civile da Domenico De Siano, senatore e coordinatore regionale di Forza Italia, delegato dal sindaco di Ravello.

Dopo poco tempo arriva anche il cantante Al Bano, accompagnato da una sua assistente e da un collaboratore, invitato al matrimonio sia da amico sia da cantante. 

     Daniela Dal Lago

martedì 10 ottobre 2017

Il vero motivo per cui Camilla ha sedotto Carlo la prima volta...inciucio a corte

Hanno lottato contro tutto e tutti pur di stare insieme e ora sono pronti per salire sul trono di Inghilterra come marito e moglie. 

Al contrario di quanto si possa pensare, l’amore tra Camilla Shand e il principe Carlo è nato sotto una stella decisamente inaspettata. La futura regina, infatti, ha trascorso la sua prima notte di passione con l’attuale marito nel 1971 mentre ancora era fidanzata con Andrea Parker Bowles, che poi ha sposato nel 1973.
Il motivo? Non una passione incontrollabile o un colpo di fulmine che li ha uniti per l’eternità con la forza di superare qualsiasi ostacolo, ma per vendetta. La biografa Penny Junor ha dato infatti una spiegazione davvero inaspettata: Camilla voleva vendicarsi del suo uomo e della Principessa Anna, sorella di Carlo e sua attuale cognata, che stavano avendo una relazione clandestina alle sue spalle. "Quando Camilla è stata presentata a Carlo (da un'amica in comune, Lucia Santa Cruz, ndr) lui ha pensato che lei fosse carina e speciale - ha raccontato l'autrice all'Henley Literary Festival - e lei invece ha pensato: "Andrew è con la Principessa Anna, ora gli voglio dare una lezione" e così ha iniziato una relazione con Carlo”, che era il fratello dell’amante del compagno. Contorto, sì, ma non troppo visti gli scandali della monarchia britannica. Non certo il principio che ci aspettavamo, quindi, conoscendo l'epilogo di questa storia: a causa del loro rapporto, infatti, è andato in frantumi il matrimonio tra l'erede al trono e Lady Diana, e oggi Camilla si sta preparando a diventare la futura regina d'Inghilterra. Niente male, per un rapporto nato da una vendetta tra amanti! 

 Daniela Dal Lago