mercoledì 12 agosto 2020

Jo Squillo special guest del Ferragosto targato Pride Village Sabato 15 agosto il Pride Village, il più grande Festival LGBT italiano, ospiterà alla Fiera di Padova Jo Squillo per un live e un dj set sul proprio palco.


 Durante il lockdown ha fatto ballare l’Italia intera con i suoi sfrenati Dj Set in diretta su Instagram. Ora che non è più confinata “In The House”, il Pride Village avrà il piacere di ospitarla, per un live e un dj set sul proprio palco sabato 15 agosto: Jo Squillo.

Un passato da punk rocker, nota al grande pubblico per la sua carriera musicale e televisiva negli anni ’80 e ’90, l’artista, oltre a sfornare hit di successo – memorabile la sua “Siamo donne” cantata a Sanremo in coppia con Sabrina Salerno - ha condotto numerosi programmi musicali e d’intrattenimento. Arrivando a dirigere un proprio canale satellitare, confluito poi in “Class TV Moda”, in cui vengono trasmesse per tutto il giorno sfilate, interviste, eventi e reportage dalle capitali della moda a cui la cantante prende parte. Negli anni ha, inoltre, assunto l’importante ruolo di portavoce della battaglia contro la violenza sulle donne, diventando un simbolo della lotta al maschilismo.

La serata proseguirà poi in area disco con il “Tunga party”, serata gay-friendly della Riviera Romagnola con animazione, gogo boys e dj di fama internazionale. In consolle: Matty P dal Red di Bologna e la techno and tech house di Kevin Gallo e Vetrano. 


Ingresso gratuito dalle 19 alle 21, 10€ dalle 21

Inaugurata il primo luglio da Vladimir Luxuria, premiata come “Persona LGBT dell’anno”, la XIII edizione del Pride Village fino a settembre accoglierà i propri ospiti, dal mercoledì alla domenica con un ricco programma di musica, concerti ed eventi culturali all’insegna del divertimento e dell’affermazione dei diritti civili.

Il Festival è organizzato con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova. Partner sono Anima, Flexo, bitHOUSEweb. Media partner: Radio Wow.

Per informazioni
www.padovapridevillage.it

Ufficio Stampa
Giuseppe Bettiol
349.1734262
stampa@padovapridevillage.it

Giò Di Giorgio

martedì 11 agosto 2020

Good Mood Production presenta Giuseppe Zeno in FAUST scritto e diretto da Stefano Reali, liberamente ispirato a “Il Dottor Faustus” di C. Marlowe e “UrFaust” di W. Goethe anteprima nazionale con Monica Dugo sabato 22 agosto 2020, ore 21.00 Piazza Innocenzo III, Anagni (FR). Spettacoli ore 21.00, ingresso gratuito

 

XXVIIFestival del Teatro Medievale e Rinascimentale di Anagni 

Il 22 agosto sul palcoscenico open air del Festival del Teatro Medievale e Rinascimentale di Anagni, ai piedi della monumentale cattedrale di Piazza Innocenzo III come ineguagliabile scenografia urbana, va in scena Giuseppe Zeno - diretto da Stefano Reali - nella parte di Faust, di Mefistofele e di tutti gli altri personaggi maschili dello spettacolo ispirato al “Il Dottor Faustus” di C. Marlowe e “UrFaust” di W. Goethe, in una performance funambolica, virtuosistica, e fisicamente acrobatica, al limite del circense. Il testo, ora brillante, ora tragico, ora comico, ora farsesco, è una riflessione sulla caducità dell’essere umano, e sull’impossibilità di accettare l’indifferenza in cui il mondo digitale sembra confinarci, un mondo in cui la rinuncia al tatto, alla lotta, al rischio, alle sensazioni, e in definitiva al contatto fisico, è diventato una prigione, più che una garanzia di benessere. Zeno attraversa tutto questo e lo fa affrontando con ironia, sarcasmo e momenti di irresistibile comicità, il dramma prometeico dell’uomo di ogni tempo, in continua ri-cerca dell’unica cosa che veramente gli importi: L’ Immortalità. 

 A Wittemberg, nel 1580, Johann Faust, uno studioso avido di conoscenza stringe un patto con il demone Mefistofele, che gli propone di farlo rimanere perennemente giovane, e potentissimo, per ventiquattro anni. Dopodichè Lucifero si prenderà la sua anima. Faust accetta, scopre un mondo che si era sempre negato, e con l’aiuto di Mefistofele viaggia nel futuro, per conquistare la fanciulla più pura del mondo, Margherita, e convertirla alla Lussuria. Annoiato dall’ eccessiva facilità con cui l’ha conquistata, Faust decide allora di tornare indietro di duemila anni, e corteggiare la donna più malvagia di tutti i tempi, Elena di Troia. Grazie al brillante e tragicomico aiuto di un Mefistofele che somiglia sempre di più ad un Leporello, Faust/don Gio-vanni conquista Elena, ma la sua seduzione è meno appassionante di quanto Faust potesse aspettarsi. Anche perché Faust ci ha preso gusto, nell’esperienza del peccato, non gli bastano più i ventiquattro anni contrattati con Mefistofele. E così, deciso più che mai a conoscere il Male Assoluto, per contrattare con lui la vera Immortalità, Faust viaggia nel futuro, sempre accompagnato dal fido Mefistofele, arriva nel 2020, e si stupisce davanti ai So-cial, all’ Inquinamento, alle Fake News, e agli Influencer, in un mondo dove il massimo oggetto di desiderio è inafferrabile, elettronico, ed è reso vivo solo da milioni di follower. 

Capendo che non può allearsi con il Male, né tantomeno combatterlo, in un mondo dove nessuno esiste “dal vivo”, ma solo sulla sua ombra digitale, Faust ha l’amara sorpresa di scoprire che i suoi viaggi nel tempo hanno consumato tutti i ventiquattro anni a sua disposizione. Improvvisamente decrepito, vecchio, e stanco, proprio nel momento si sta preparando a dover lasciare la sua Anima, con un colpo di coda, e con l’aiuto di Mefistofele, che ormai gli si è affezionato, Faust riesce a beffare Lucifero, e a tornare alla sua esistenza “normale”. E si rende conto che Mefistofele è semplicemente la parte demoniaca di sé stesso, che reclamava il suo diritto ad essere vissuta, espressa, prima di essere frettolosamente accantonata in un’esistenza politically correct. Ma è davvero finita? O il Diavolo si sta riorganizzando, per reclamare ciò che gli spetta di diritto? Ingresso gratuito, su prenotazione fino ad esaurimento posti. Info: www.comune.anagni.fr.it tel 0775 727852

   Ufficio Stampa HF4 www.hf4.itMarta Volterra marta.volterra@hf4.it 340.96.900.12 

                                   Giò Di Giorgio

venerdì 7 agosto 2020

NINA E IL CIELO, FILM BREVE, APPRODA A GIFFONI 2020

 

“Nina e il Cielo” ultimo lavoro della Scuola di Cinema dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, tratto da un’idea di Ester Gatta e prodotto da Eduardo Angeloni per AN.TRA.CINE Film Industry in partnership con l’ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI NAPOLI insieme a ESGA TRADING, approda a GIFFONI FILM FESTIVAL 2020. Il cortometraggio opera prima di finzione a firma della giovane allieva Erica De Lisio, giurata al Giffoni Film Festival dai generator +13 fino ai +18, passando poi per 3 anni alla Masterclass diretta da Francesco Alò e la sceneggiatura di Giovanna De Luca, verrà proiettato il prossimo 29 agosto alle ore 19,30 nella Sala Verde della Multimedia Valley, nella sezione Masterclass Cult a Giffoni. Il progetto descrive le problematiche esistenziali di due realtà adolescenziali “al femminile” apparentemente distanti, ma invece molto vicine: quella di Carlotta (Giorgia Agata) , la cui madre Matilde interpretata da Ester Gatta è un’esperta biologa molto dedita alla
 famiglia, donna severa ed intransigente nella vita quotidiana , e quella di Nina (Elena Foresta) che vanta una mamma di nome Ambra impersonata da Giovanna Rei, collezionista d’arte dal temperamento alquanto esuberante che conduce un tipo di vita sregolato, tra festini e vernissage. L’incontro tra le due ragazze “dalla porta accanto” e l’amicizia spontanea che nasce tra di loro, comporterà il raggiungimento di uno status di sano equilibrio per entrambe e per le loro famiglie. Nel cast, come interpreti maschili, figurano Emilio Vacca e Nando Morra. Il film “breve” è stato girato interamente a Napoli, tra location interne nel cuore della città ed esterne quali il suggestivo sito di San Martino. Si ringraziano gli sponsor tecnici: Eles Couture, Gianni Marra, Caffe’ Kamo, Cuore di Sfogliatella, HM Makeup Italy di Luciano e Miriam Carino, T& D Trasporti Cinematografici Angeloni 

  UFFICIO STAMPA MARIDI’ VICEDOMINI Mob: 338/2259860 – 333 /9921506 maridyvicedomini@gmail.com www.maridicommunication.com

                            Giò Di Giorgio

martedì 4 agosto 2020

GRAN GALA' DELLA CANZONE ROMANA Carissimi amici, prosegue il percorso di diffusione della bellezza e grandezza della canzone romana. Il prossimo appuntamento sarà a Bracciano Sabato 8 Agosto 2020 ore 21. Siete tutti invitati. Ingresso gratuito nel bellissimo teatro naturale nella Piazza del Comune di Bracciano.

Testo alternativo

Piazza IV Novemre, Bracciano

Per garantire le forme di distanziamento è consigliata la prenotazione al Punto Informazioni Turistiche del Comune di Bracciano Tel. 06 99816262

FERRAGOSTIA 2020 Nuovo Circo, Musica, Teatro, Edu-Tainment, Contaminazioni L’Estate Romana torna nel Borgo di Ostia Antica, dal 10 al 16 agosto, con visite guidateperformative, concerti, teatro urbano, spettacoli, incursioni e molto altro…

     


Ferragostia Antica torna dal 10 al 16 agosto 2020, per una quarta edizione ancora più ricca di eventi, performance, momenti culturali dedicati a tutta la famiglia nella meravigliosa cornice del Borgo di Ostia Antica. L’Associazione Affabulazione, ideatrice del progetto, per quest’anno raddoppia le giornate dedicate alle visite guidate performative a cura di Visit Ostia Antica ed estende il weekend di eventi performativi al venerdì: 4 giornate dedicate all’edu-tainment e 3 agli spettacoli dunque, per una settimana intera di festa gioiosa nel culmine dell’estate. Ferragostia 2020, nell’edizione “covid”, manterrà la sua anima di grande festa partecipata, ma lo farà in sicurezza con ingressi contingentati (10 persone a turno per le visite, 50 o 80 persone a seconda degli spettacoli), fruizione in piena sicurezza in ottemperanza a tutte le norme anti Covid e prenotazioni obbligatorie, rese agevoli dalla piattaforma Eventbrite, i cui link, divisi per evento, saranno disponibili sulla pagina fb FerragOstia Antica. 

 Dedicato ad appassionati, curiosi, famiglie e chiunque voglia respirare in maniera originale la storia di questi luoghi, il percorso di edutainment si articolerà in quattro giornate di visite guidate performative:due nel Borgo di Ostia Antica il 10 e 11 agosto presso il Salone Riario e due agli Scavi di Ostia Antica il 12 e 13 agosto. Al Salone Riario, il 10 e 11 agosto alle ore 16 e 17.30 andrà in scenaTraiano è morto, viva Traiano! Giulio II nelle vesti dell’”optimus princeps”. Una speciale visita guidata performativa al Borgo di Ostia Antica e al Salone Riario nell’episcopio della Chiesa di Sant’Aurea: la storia degli affreschi del Salone Riario di Ostia Antica, ispirati alla Colonna Traiana, alle imprese dell’ “optimus princeps” contro i Daci, a una delle vette dell’arte di ogni tempo. Ma con una variante. Al posto di Traiano, grande imperatore ma anche fautore del porto marittimo di Roma e del suo straordinario bacino esagonale, sta Giulio II, il “papa terribile”, il guerriero mecenate. Il 12 e 13 agosto, alle ore 15.00 e 17.00 in scena Le “vite parallele” di due donne opposte: una domina e la sua schiava nella Roma imperiale, visita guidata performativa al Parco archeologico di Ostia Antica. L’idea di mettere a confronto le “vite parallele” di due personaggi, al fine di evidenziarne le comuni qualità e i comuni difetti, nasce com’è noto con Plutarco. 

Nell’opera più riuscita del celebre erudito, moralista e filosofo, si esaminavano le biografie di uomini celebri. Lo scopo di questa visita guidata performativa, all’interno dell’eccezionale cornice del Parco archeologico di Ostia Antica, è praticamente l’opposto. Si vuole cioè raccontare la storia di due donne comuni, le loro aspettative, speranze, delusioni, dolori. Il 14, 15 e 16 agosto, sarà la volta ditre ricche serate di performance urbane, che animeranno le strade e gli scorci del Borgo coinvolgendo il pubblico con musica, video installazioni, performance:ogni giornata performativa un tema stilistico tra circo-teatro, musica e contaminazioni. Il 14 agosto dalle 21.00 inizierà la serata dedicata alCirco-Teatro con gli eccentrici Dadarò in “INCOMICA”. 

Tra gags esilaranti e trucchi sorprendenti, i tre irresistibili personaggi accompagneranno il pubblico nel viaggio della Vita, in un equilibrio instabile, per raggiungere l’ambita meta: la Felicità. Alle 22.30 si proseguirà conArteMakìa in “On The Road”: cinque personaggi oppressi dalla società in cui vivono desiderano fuggire, viaggiare o semplicemente scoprire dove li porterà un soffio di vento. Intraprendono un viaggio per ritrovare sé stessi, in un delicato equilibrio tra circo e teatro, un intenso sistema tra gesti, acrobazie mozzafiato, musica, luci e scenografia. Il 15 agosto sarà la volta della serata dedicata alla musica con Drum Rum Theatre, alle 21.00,con “Der Monologue”, un gioco con gli stereotipi dei generi artistici, che fa incontrare e scontrare Musica e Teatro in una relazione rocambolesca ed esilarante; alle 22.30, Mark Di Giuseppe in Trash Man Blues: un vero e proprio uomo orchestra, che utilizza strumenti musicali ricavati dal riciclaggio di oggetti di uso comune, per un repertorio blues tutto da ascoltare. A chiudere la serata, alle 23.00, la Zastava Orkestar in “Zzingheri di maremma”.Il gruppo è composto da elementi provenienti da alcune tra le migliori orchestre dell’Alta Maremma e non solo. Gli strumenti usati sono rigorosamente acustici (ottoni, fiati e percussioni). Il repertorio prevede brani della tradizione popolare balcanica, oltre ad arrangiamenti e composizioni originali. Spazio alle contaminazioni il 16 agosto a partire dalle 21.30 con Marco Tizianel e Flavia Bussolotto in “Anima Blu”,il mondo silenzioso di Marc Chagall ha trovato la sonorità.

 L'incontro tra i corpi dei due attori e le immagini pittoriche avviene all'interno di un dispositivo scenografico che consente la realizzazione di figure ibride tra il reale e il fantastico. La videoproiezione è un terzo attore che dialoga con i corpi veri e crea suggestioni visive riuscendo a coniugare i due piani. Si proseguirà alle 22.30 conSilent disco: tre playlist differenti, trecento cuffie, Dj Set in Silent Disco, un costume tutto internazionale che prevede la distribuzione di cuffie per l’ascolto autonomo (e silenzioso all’esterno) della musica scelta live dal dj: divertirsi nelle calde serate di Ferragosto con un’esperienza unica, nel segno del totale rispetto per il luogo ospite e la sua comunità. Il progetto è vincitore dell'avviso Pubblico 'Estate Romana 2020-21-22' e fa parte di RomaRama 2020, il palinsesto culturale promosso da Roma Capitale Per tutti gli appuntamenti, prenotazioni obbligatorie tramite piattaforma eventbrite, link disponibili sulla pagina Fb. Sito di riferimento: www.affabulazione.net / Fb: FerragOstia Antica / Ig @ferragostia Info: ferragostia.spettacoli@gmail.com 

 Ufficio Stampa HF4 www.hf4.it Marta Volterra marta.volterra@hf4.it 3409690012

                    Giò Di Giorgio