martedì 9 agosto 2022

FINAL DEADLINE: Evolution Mallorca International Film Festival


Giunto alla sua 11a edizione, Evolution Mallorca International Film Festival rimane fedele alla sua missione di BRIDGING CULTURES - BRIDGING PEOPLE plasmando una comunità creativa per registi indipendenti per essere ispirati e prosperare in un paradiso insulare mediterraneo. L'hub per il networking, EMIFF riunisce le più brillanti menti locali e internazionali del cinema nella vivace e culturalmente ricca città di Palma di Maiorca. Per sette giorni, EMIFF presenta un mix di film diversificato, inclusivo e provocatorio. EMIFF è il luogo ideale per i registi indipendenti per incontrare i professionisti del settore presso il Producers Club del festival, il suo Pitch Forum e workshop, con premi fino a € 25.000 in 13 categorie di premi.  Recentemente nominato "Uno dei 10 festival cinematografici più emozionanti d'Europa" da The Guardian, EMIFF è orgoglioso di essere stato uno dei "Top 50 Film Festivals Worth the Entry Fee" di MovieMaker per cinque anni consecutivi e costantemente uno dei 100 migliori festival cinematografici recensiti su FilmFreeway. 

 LE ISCRIZIONI CHIUDONO QUESTA DOMENICA 14 AGOSTO

lunedì 8 agosto 2022

ROMANTICA: GRANDE SUCCESSO A BUGNARA (AQ) PER LA NOTTE BIANCA DEDICATA AI FIORI

 

Band : NOMADI

Un fiume di gente ha invaso Bugnara per la XVI edizione di Romantica, il Festival floreale famoso nel mondo. La magia della Notte Romantica ha incantato oltre7 mila persone tra cittadini e turisti. Musica in ogni angolo del borgo, installazioni floreali e stand gastronomici sono tornati a riempire le vie del Comune inserito tra i Borghi più belli d’Italia. 
AISHA
 “Questa è stata l’edizione della rinascita dopo due anni di stop forzato a causa della Pandemia”, ha sottolineato il sindaco, Giuseppe Lo Stracco. “Bugnara aveva voglia di tornare a vivere e lo ha dimostrato restando sveglia fino all’alba”. Focus del Festival, che quest’anno ha ospitato 20 fioristi Europei, è stata la valorizzazione e riqualificazione dell’ambiente. Questo perché Romantica, dal 2012, pone particolare attenzione verso il rispetto della natura e dell’ambiente circostante. E le quattro “R” (ridurre, riutilizzare, riciclare e recuperare) sono il tema cardine. Il momento più atteso della Notte Bianca è stata la sfilata di moda, presentata dalla fiorista Stefania Dima, che ha visto scendere in passerella abiti creati esclusivamente con fiori, foglie ed elementi ecologici. 
Presentatore e CALMA

Tra i Paesi partecipanti, oltre all’Italia, l’Olanda, la Slovacchia, il Belgio, l’Ungheria, la Russia e la Bielorussia. “Lo scambio di esperienze e culture tra fioristi è importante per far avvicinare la gente all’arte floreale”, ha spiegato Serena Margiotti, Presidente EAFA (European Athenaeum of Floral Art). “Non è stato facile ripartire, ma alla fine ce l’abbiamo fatta ed è stata una grande emozione tornare a vedere le strade di Bugnara piene di gente”. Ma Romantica non è solo fiori. 
Sindaco Lo Stracco

Un ricco programma musicale ha accompagnato ogni fascia d’età fino a notte fonda. A scaldare i motori ci ha pensato la tribute band de I Nomadi – Terzo tempo che ha poi ceduto il testimone al gruppo Stili Musicali. A mezzanotte l’aria si è surriscaldata con l’arrivo dei talenti di Amici, Aisha e Calma, richiestissimi dai più giovani per un selfie e un autografo. Dopo l’una il centro storico si è trasformato in una discoteca a cielo aperto grazie al dj set di Valeesse. 
GIOSTRA

E in chiusura di serata la ciliegina sulla torta, annunciata sul palco da Rosa Gargiulo e Roberto Ruggiero: Bugnara ha vinto la Giostra dei Borghi più belli d’Italia. “Speriamo sia il primo di una lunga serie”, ha detto emozionato il Sindaco Lo Stracco al rientro da Sulmona. “Un ringraziamento al Presidente e a tutto il popolo della Giostra, al sindaco Di Piero, al Borgo della Tomba e a Lorenzo, il nostro cavaliere. Inoltre, ringrazio il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio e tutti gli sponsor degli eventi. È solo grazie al loro supporto che tutto questo è stato possibile”.

Ufficio stampa Mirella Dosi

                                                                        Giò Di Giorgio










FIUMICINO JAZZ FESTIVAL II edizione 2-11 settembre 2022 Museo del Saxofono Via dei Molini, 00054 Maccarese (Fiumicino) Podere 676 - Birrificio agricolo Via Antonio Casetti, 30, Testa di Lepre (Fiumicino)

 

Il jazz ha fatto grandi passi durante il suo cammino evolutivo: dalle strade di New Orleans alla ventosa Chicago, dalla calda e cinematografica Los Angeles fino alla frenetica e cosmopolita New York. Poi ha attraversato gli oceani e ha invaso il mondo. (Flavio Caprera)

…. E ora approda a Fiumicino!

Grandi nomi del jazz nazionale ed internazionale per la seconda edizione del Fiumicino Jazz Festival, la manifestazione ideata dal Museo del Saxofono con l'intento di promuove e di portare a Fiumicino una grande e articolata manifestazione dedicata al jazz. Quest'anno il festival sarà concentrato in due lunghi fine settimana, in programma dal 2 all'11 settembre.

 

Attilio Berni, direttore artistico del Museo del Saxofono ha concepito una manifestazione in grado di attirare ed incuriosire un vasto pubblico, oltre a quello più specialistico del settore, contribuendo a quella caratterizzazione musicale della città di Fiumicino affinché essa possa, ancor più, essere identificata come la città del saxofono e rappresenti un forte stimolo alla crescita turistico-culturale del territorio.

 

La rassegna prevede un ciclo di 6 eventi, che vedono in cartellone concerti al Museo del Saxofono il venerdì e sabato sera, alle ore 21:00, ed eventi organizzati nello stabilimento del Podere 676 di Testa di Lepre, in calendario la domenica, dalle ore 18:00 in poi. La collaborazione con il Birrificio Agricolo Podere 676, che si rinnova in questa edizione, vuole celebrare il forte connubio tra birra e musica, un’affinità congrua in cui visione, ascolto e degustazione si sposano e si affinano reciprocamente. In questa seconda edizione è partner della manifestazione anche la Farmacia Salvo D’acquisto di Palidoro.

 

Il Museo ospiterà protagonisti artisti del calibro di Stefania Tallini e Franco Piana (2 settembre), Giampaolo Ascolese (3), Nina Pedersen (9) e  Maurizio Giammarco (10), mentre al birrificio si potranno ascoltare i maggiori esponenti del jazz tradizionale italiano come Red Pellini, Luca Velotti, Gianluca Galvani e Bepi D’Amato.

 

I biglietti degli spettacoli del venerdì e sabato sera sono acquistabili al Museo o sul sito Liveticket mentre gli eventi al birrificio sono prenotabili direttamente al numero +39 348 6917050. Prima di ogni concerto è prevista un’apericena opzionale. Per tutti gli eventi è suggerita la prenotazione.

Venerdì 2 settembre

Concerto al Museo

STEFANIA TALLINI FRANCO PIANA DUO

Museo del Saxofono - Maccarese

Ore 21:00

 

Sabato 3 settembre

Concerto al Museo

GIAMPAOLO ASCOLESE MY HEART FOR ART

Museo del Saxofono - Maccarese

Ore 21:00

 

Domenica 4 settembre

Birra & Sax – Concerto al Birrificio

SUPER DIXIE FIVE

Podere 676 - Testa di Lepre

Dalle ore 18:00 a notte fonda....

 

Venerdì 9 settembre

Concerto al Museo

NINA PEDERSEN Quintet

Museo del Saxofono - Maccarese

Ore 21:00

 

Sabato 10 settembre

Concerto al Museo

MAURIZIO GIAMMARCO REUNION QUARTET

Museo del Saxofono - Maccarese

Ore 21:00

 

Domenica 11 settembre

Birra & Sax – Concerto al Birrificio

RED PELLINI MEETS BEPI D’AMATO

Podere 676 - Testa di Lepre


Dalle ore 18:00 a notte fonda....

Sito web ufficiale:

www.fiumicinojazzfestival.com

 Infoline costi e prenotazioni:

+39 06 61697862 - +39 347 5374953 - info@museodelsaxofono.com

Ufficio stampa: Elisabetta Castiglioni

+39 328 4112014 – info@elisabettacastiglioni.it

 

Giò Di Giorgio






mercoledì 3 agosto 2022

Dal 23 settembre al 3 novembre 2022 Sulle sacre pietre: la "Norma" al Teatro Antico di Taormina mostra fotografica a cura di Domenick Giliberto Palazzo Biscari Via Museo Biscari, 10 CATANIA

 

Inaugurerà il 23 settembre, in contemporanea alla prima serata musicale del Bellini Festival, la mostra intitolata Sulle sacre pietre: la "Norma" al Teatro Antico di Taormina, in programma a Palazzo Biscari di Catania fino al 3 novembre, giorno della conclusione della XIV edizione della prestigiosa manifestazione dedicata a Vincenzo Bellini a Catania, sua città natale.

 

La mostra, a cura di Domenick Giliberto, presenta le più belle immagini tratte dalla messa in scena dell'opera Norma di Vincenzo Bellini realizzata nel 2012 al Teatro Antico di Taormina con la regia di Enrico Castiglione nell'ambito della quarta edizione del “Bellini Festival”, trasmessa in diretta dalla RAI quale inaugurazione delle trasmissioni in digitale di RAI 5 in Sicilia, oltre che in diretta via satellite in mondovisione in oltre 700 sale cinematografiche in tutta Europa.

 

Una produzione di grande successo del capolavoro belliniano firmata da Enrico Castiglione come regista teatrale e regista della diretta televisiva e cinematografica, nonché scenografo dell’allestimento, che nel 2012 ha stabilito in diretta uno dei record di RAI 5 per la lirica, oltre ad esser vista in diretta da migliaia di persone nei cinema di tutta Europa. Enrico Castiglione, fondatore del Bellini Festival a Catania nel 2009, è tra i registi di fama internazionale che maggiormente si sono distinti nella valorizzazione delle opere di Vincenzo Bellini, non solo nella sua città di Catania, ma anche nel mondo: tra i numerosi allestimenti, sua è la regia della prima messa in scena in assoluto della Norma di Bellini in Cina, rappresentata a Shenzen per la prima volta nel 2013.

 

Il BELLINI FESTIVAL dal 2009 rende omaggio a Vincenzo Bellini a Catania, sua città natale, coinvolgendo i luoghi storici dove lo stesso grande compositore mosse i suoi primi passi, iniziando sepmre nel giorno in cui ricorre l’anniversario della sua morte, il 23 Settembre, per poi concludersi il 3 Novembre, nel giorno dell’anniversario della sua nascita, con il tradizionale Concerto al Duomo, dove a Catania riposano le sue spoglie mortali.

 

Fondato dal regista e scenografo Enrico Castiglione insieme all’allora Provincia di Catania (oggi Città Metropolitana di Catania), in collaborazione con il Comune di Catania, la Regione Siciliana, l’E.A.R. Teatro Massimo Bellini, l’Università degli Studi di Catania, la Camera di Commercio e l’Arcivescovado, il festival è stato riconosciuto di rilevanza turistica dalla Regione Siciliana Assessorato al Turismo Sport e Spettacolo e da sempre inserita nel Calendario delle grandi manifestazioni turistiche della stessa Regione Siciliana. Ha inoltre ricevuto il riconoscimento ufficiale del Ministero della Cultura accedendo ufficialmente già dallo scorso anno ai fondi del F.U.S. (Fondo unico dello Spettacolo) e da quest’anno ai fondi triennali che vengono assegnati dall’apposita commissione governativa ai grandi festival italiani di riconosciuto prestigio.

 

La manifestazione ha conquistato la scena internazionale grazie anche alle continue dirette televisive e nei cinema dei propri allestimenti operistici, molti dei quali dal Teatro Antico di Taormina fino al 2017, alla partecipazione delle grandi star della musica e dell’opera e alle prestigiose coproduzioni operistiche internazionali.

 

La XIV edizione del Bellini Festival, promosso dalla Fondazione Festival Belliniano insieme al portale televisivo www.musicalia.tv, prenderà il via dal Teatro Metropolitan e si svolgerà in vari luoghi della Città di Catania, dalla Badia di Sant’Agata a Palazzo Biscari, dalle chiese  al Teatro Metropolitan, per poi concludersi  il 3 Novembre 2022, come da tradizione, alla Cattedrale di Sant’Agata, il Duomo di Catania, dove riposano le spoglie mortali di Vincenzo Bellini, di cui quest’anno si festeggia il 221° anniversario dalla sua nascita.

BELLINI FESTIVAL 2022

FESTIVAL BELLINIANO Quattrodicesima edizione

 

www.bellini-festival.org

festivalbelliniano.org

 

Fondazione Festival Belliniano

info@festivalbelliniano.org

                                                       Infoline: +39 06 81907218

Ufficio stampa: Elisabetta Castiglioni

                                               +39 328 4112014 – info@elisabettacastiglioni.it

                                                                       Giò Di Giorgio

 

Venerdì 5 Agosto al Caffè Piazza Leopardi a Recanati si pasteggia come nell’antica Roma, a suon di focacce, vino, cereali e pollo ai datteri, parliamo del Panis romano, il Libum o focacce al formaggio e il Puls o zuppa di cereali il tutto annaffiato con il buon vino della cantina del locale.

 

Un tuffo quindi nel convivio dell’antica Roma, la Roma pagana dove i rapporti con le divinità erano costanti e presenti nella quotidianità della popolazione. Il Caffè Piazza Leopardi ci farà rivivere quel momento storico deliziando il palato dei commensali, ma attraverso i racconti di Nicola Convertino
si capirà anche il momento storico e i legami con le tradizioni sia religiose che storiche. Sappiamo che ogni festa affonda le radici nella storia, nelle tradizioni, nella religione e anche nelle superstizioni , spesso capirne le motivazioni ci avvicina ad una consapevolezza della nostra vita e quello che ha accompagnato i migliori anni della nostra infanzia; chi non ricorda il Natale in famiglia, il ferragosto al mare da adolescente? Le cosiddette “feste comandate” sono quelle che segnano i ricordi migliori della nostra esistenza ma raramente ci si sofferma a pensare perché ci sono queste feste, il perché si festeggiano e chi le ha create. 
ATHENA

E la cosa tragica che alcune di esse hanno un significato magico, esoterico che si confonde con la religione (spesso sincretica) e Venerdì Nicola Convertino ci farà capire alcune di esse, deliziando il palato e ampliando la mente dei presenti alla cena. Ma i commensali non devono preoccuparsi, si cenerà seduti normalmente e non sdraiati come facevano gli antichi romani, quello che varierà dalla normale cena sarà il Menù e l’intrattenimento del Convertino che spiegherà, durante il convivio, le radici storiche, religiose e magiche di queste “feste comandate”, che derivano quasi tutte da antiche feste pagane, abilmente copiate dalla Chiesa di Roma che spesso le ha imposte. Quindi Venerdì lasciate uno spazio nel vostro stomaco in modo da riempirlo con le delizie che usciranno dalla cucina del Caffè Piazza Leopardi…e per una sera pensate che qualche boccale di vino in più in fondo non fa male…sempre meglio della Coca Cola.

  Ufficio stampa Giulio Convertino 

                                                                             Giò Di Giorgio

martedì 2 agosto 2022

TERNI - Il 5 Agosto l’evento “Calici di Stelle - I Grandi Vini dell’Etruria Orientale Ficulle”, degustazioni, street food e musica per le vie del borgo medievale di Ficulle

 

Si terrà il 5 agosto con inizio alle ore 19,00 l’evento enogastronomico “Calici di Stelle – I grandi vini dell’Etruria Orientale Ficulle”, promosso dal Comune di Ficulle, con degustazioni lungo le vie del Borgo Medievale, con street food ed il Festival Internazionale Green Music in Piazzetta. 
Una manifestazione che si svolge a Ficulle nell’alto orvietano che mette insieme tre territori con le rispettive strade del vino “Strada dei Vini Etrusco Romana”, del “Nobile di Montepulciano” e “ dei Colli del Trasimeno” e due regioni Umbria e Toscana. 
Un evento originale, capace di integrare territori straordinari dal punto di vista enogastronomico e di cultura con l’aspirazione di diventare insieme qualcosa di unico nel panorama enoturistico internazionale– come ha dichiarato il Sindaco di Ficulle, Dr. Gian Luigi Maravalle. Calici di Stelle, evento nazionale dell’Associazione Città del Vino, evento di mezza estate per valorizzare il legame tra vino e territorio, senza tralasciare asset come cultura, accoglienza e turismo. Cantine e vini di un territorio straordinario, con etichette che esprimono l'alta qualità delle Aziende partecipanti: prioritariamente vini bianchi per le cantine dell’Orvietano, i rossi per le aziende di Montepulciano e rosè per le cantine del Trasimeno, oltre alle eccellenze ficullesi. Saranno allestiti appositi stands dove un servizio di Sommelier della Fisar saranno a disposizione per illustrare le caratteristiche di ogni singolo vino offerto per la degustazione e dove le Aziende potranno svolgere anche attività di promozione dei propri prodotti. Nell’ambito di questa iniziativa,prenderà il viala prima puntata del “DiVin Salotto”,un progetto di comunicazione web radio internazionale della Strada dei vini Etrusco Romana “Divin Salotto” a cura di MaMacommunication e la redazione di Italian’s newse Italian’s News Radio (www.italiansnews.it) . 
Un programma Tv ed un’attività che coinvolgerà le cantine, le attività turistiche, gli eventi ed i diversi territori - come dichiarato dal Presidente Dott.Luigi Petrangeli 
Per ulteriori informazioni consultare i siti internet: www.stradadeivinietruscoromana.comwww.comune.ficulle.tr.it 

 Marina Bertucci Ufficio stampa MaMaComunnication Cell. 335 7171206
 Email: bertucci1952@yahoo.com 

                                                            Giò Di Giorgio

BRONZI50 1972 - 2022 Cinquantenario del ritrovamento dei Bronzi di Riace Fino a settembre,lirica e tragedia greca, visual mapping, astronomia ed archeo-sound, tradizione musicale, esposizioni e mostre, poesia e letteratura per la lunga estate dei Bronzi di Riace in Calabria

 

Quella del 2022 sarà l'estate “più lunga di sempre" per la Regione Calabria che - in occasione del cinquantenario di ritrovamento dei Bronzi di Riace che ricorre esattamente il 16 agosto -  si prepara a una stagione di festeggiamenti che vedranno coinvolto l'intero territorio.

Una staffetta di eventi e iniziative - nata da una rete virtuosa di enti e istituzioni - che valorizzeranno le bellezze del patrimonio culturale e archeologico attraverso l'innesto di una serie di proposte artistiche in grado di dialogare con vecchi e nuovi pubblici attraverso linguaggi differenti: la lirica e la tragedia greca, ma anche il visual mapping e le esperienze di astronomia ed archeo-sound, la tradizione musicale, esposizioni e mostre, fino ad arrivare alla poesia.

Scenografie uniche al mondo di quest'estate di celebrazioni saranno alcuni dei luoghi simbolo dell'intera Magna Grecia, dai suggestivi parchi archeologici di Locri, Kaulon e Palmi, fino ad arrivare ai borghi di Scilla, al centro storico e al lungomare di Reggio Calabria, Riace e - ovviamente - il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria.

Protagonisti assoluti, loro: i Bronzi di Riace, il Bronzo A e il Bronzo B, inquilini d’eccellenza del MArRC, che fino a settembre 2022 proporrà incontri d’autore, astronomia, letteratura e conferenze con - tra i vari appuntamenti e convegni - due mostre da non perdere: “Bronzi di Riace”, con foto di Luigi Spina aperta dal 10 agosto a fine settembre, e poi dal 12 agosto “Gli eroi e la Magna Grecia. Insieme per i Bronzi di Riace", due focus per omaggiare la centralità delle due figure e il loro significato storico e scientifico nella comprensione della Magna Grecia.

 

Per quanto riguarda la programmazione musicale, si comincia con Parafoné in concerto in Piazza Bronzi a Riace Marina alle 22:00 del 3 agosto con musiche originali, suoni e contaminazioni della Magna Grecia, per poi proseguire con il secondo appuntamento dell’11 agosto sempre in Piazza Bronzi con la lirica che si fa protagonista grazie a “Sulle note del mondo: i lyrical in concerto”. Si rimane in Piazza Bronzi a Riace Marina il 14 agosto alle 22 con I Rumori della Tradizione: Ciccio Nucera e Tony Esposito in concerto, per poi spostarsi presso la Promenade di Riace Marina il 18 agosto alle 22 per il tributo al maestro Ennio Morricone del “NOVALMA Duo Project” Feat. M°Giuseppe Currao. È il 20 agosto la data di inizio del Riace Home Jonio Festival, la rassegna cinematografica musicale e artistica dal titolo “Ilios la città che brucia”, che si prolungherà fino al giorno successivo dal tramonto sulla Promenade in poi.

 


Sempre a partire dal 20 agosto nel Castello Aragonese di Reggio Calabria (RC) alle 21:00 andrà in scena l’Oratorio virtuale – Electronics visual opera con “Dalla Musica Barocca all’Elettronica”. Il 21 agosto il Parco Archeologico Bova Archeoderi si fa teatro di “Mediterraneo…un mare di suoni”, concerto a cura di Associazione Pentakaris, per poi spostarsi il 6 settembre nel Parco Archeologico di Kaulon a Monasterace per il concerto lirico Incanto Quartet a cura di Publidema.

L’appuntamento con la musica si conclude il 10 settembre con la prima mondiale del concerto LUDUS GRAVIS alle 21:30 a Palazzo Alvaro, Reggio Calabria, un’opera commissionata per il 50° anniversario dei Bronzi di Riace diretta dal Maestro Daniele Roccato del Conservatorio Santa Cecilia di Roma.

 

Per gli amanti del gran teatro, il 22, 26 agosto e 3 settembre, saranno messe in scena le tragedie greche di Eschilo e Sofocle: “I Sette contro Tebe”, “Edipo Re”, “Antigone”, rappresentazioni scenografiche nelle suggestive location dei parchi archeologici di Locri, a Reggio Calabria e Palmi. Il 29 agosto è anche il turno di “Didone” a Scillaa cura del Teatro Belli.

Protagonista di Bronzi50 sarà anche la poesia. Il primo appuntamento è l’omaggio poetico ai Bronzi di Riace “Ode e Musica al Chiaro di Luna. La Bellezza in Versi” il 9 agosto alle ore 21:30 in Piazza Bronzi a Riace Marina. Dal 12 al 17 settembre è il turno di “Strumenti di Resistenza Poetica” nella Locride, opera originale con Residenza Artistica Coproduzione discografica internazionale Città Metropolitana di Reggio Calabria - Editorial Nascimento Santiago del Cile Alessandra Laganà Voce, Francesco Loccisano Chitarra Battente, Daniele Roccato Contrabbasso, Marco Colonna Clarini, Anais Drago Violino, Tommaso Marletta Sound Design. La poesia diventa musica nell’appuntamento conclusivo di “Strumenti di Resistenza Poetica” il 18 settembre alle 21:30 nell’Area archeologica Griso Laboccetta, Reggio Calabria, con la prima mondiale della trasposizione in musica delle poesie di Pablo Neruda e di Gabriela Mistral e la partecipazione di Pablo Farba Nascimento Direttore dell’Editorial Nascimento di Santiago del Cile.

 La città di Reggio Calabria diventa protagonista il 16 agosto, in occasione della giornata dell'anniversario del ritrovamento. Il programma prevede un'importante installazione di video mapping sulla facciata del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, per festeggiare una giornata che 50 anni prima ha segnato un momento simbolico nella storia della Calabria.

Se da luglio a settembre verrà rilanciata e valorizzata in toto l’eccellenza della Calabria, da ottobre a dicembre la Calabria “viaggerà” in Italia e nel mondo, raccontandosi attraverso interventi artistici dal linguaggio contemporaneo che ne presenteranno la bellezza e la ricchezza nelle grandi città europee.

 L'Evento celebrativo Bronzi50 1972-2022 è promosso dalla Regione Calabria in collaborazione con il Segretariato Regionale per la Calabria del Ministero della Cultura, il Comune di Reggio Calabria, la Città Metropolitana di Reggio Calabria ed il Comune di Riace, della Direzione Regionale Musei Calabria, del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, della Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio per la Città metropolitana di Reggio Calabria e la provincia di Vibo Valentia, dell'Università della Calabria e di Unioncamere Calabria e l'Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria.

Info, programma e approfondimenti su www.bronzi50.it  

Ufficio stampa HF4 www.hf4.it
Marta Volterra marta.volterra@hf4.it 340.96.900.12
Alessandra Zoia alessandra.zoia@hf4.it 333.76.23.013

                                                              Giò Di Giorgio